Libri Di... Merda - D'amore si muore ma io no - Guido Catalano (Reading Challenge 2016)

— feeling bad smell
D'amore si muore ma io no - Guido Catalano

Che cosa mi ha spinto a leggere questo libro?

Questo:

 

«Ti ho cercata un sacco, sai?»

«E come hai fatto a trovarmi?»

«Prima ho seguito il sentiero di mollichine di pane.»

«E poi?»

«Il bat-segnale.»

«E poi?»

«La stella cometa.»

«E poi mi hai trovata?»

«Sì. Eri bella.»

«Ero simpatica?»

«Eri sorridente.»

«Ero contenta.»

«Ero impacciato.»

«Però mi hai baciata.»

«Come fosse l’ultima cosa che facevo prima di partire per la guerra.»

«Avevo un bel vestito?»

«Sì, blu e rosso corto, un sacco primaverile.»

«C’era il sole?»

«C’eravamo tu, io e il sole.»

«Hai fatto bene a cercarmi.»

«Sei stata brava a farti trovare.»

 

Quanto lo trovate carino e dolce? Quante aspettative di carineria e dolcezza vi provoca questo libro? Tante? Ebbene... preparatevi a essere fregati alla grande e delusi. D'amore si muore, ma io no è il peggior libro che io abbia letto nel 2016 fino ad ora e a dirlo... mi fa anche strano.

Il volume dovrebbe raccontare la storia romantica, simpatica e dolce tra una aracnologa, Agata e uno sfigatissimo poeta, Giacomo che dovrebbe rappresentare in qualche modo l'autore (è una caso se entrambi fanno i poeti? E si definiscono sfigati?)... al che sembra tutto carino peccato che la lettura ha messo ben presto alla prova i miei nervi a partire dal protagonista che fin da subito ci descrive il meraviglioso incontro con l'amore della sua vita con la passione e il romanticismo di Matteo Renzi

 

 "Comunque, dicevo, stavo andando in Sicilia per un reading di poesie ed è il culo la prima cosa che ricordo di Agata. Niente, era davanti a me sulla scaletta e ce l’avevo ad altezza viso. Notevolissimo culo, niente da dire, avvolto in attillatissimi jeans. Quando poi mi sono seduto vicino a lei non ho collegato subito che era lei la proprietaria del culo in questione"

 

Ricerca del romanticismo della sinossi e... fallito! Sul serio, uno che dovrebbe essere un poeta e quindi un uomo di classe, raffinato, non per forza con uno stile pomposo e altezzoso ma con un linguaggio e uno stile di scrittura superiore alla media dovrebbe non per forza descriverci l'ombra del riflesso nella pupilla della donna amata ma trovare qualcosa di più di un culo... anzi, un notevolissimo culo, quasi dimenticavo, fa differenza se è notevolissimo

Questa non è che una delle meravigliose perle utilizzate per descrivere questo "corpo" che mi rifiuto di chiamare donna in quanto per il protagonista vale quanto un culo ma come dimenticare il

 

"Ha delle sopracciglia davvero belle, Agata. Che tra l’altro denotano intelligenza: non se le massacra a colpi di pinza, è abbastanza chiaro"

 

Che potrebbe essere una frase di abordaggio perfetta e che una donna avebbe sicuramente apprezzato... se con un culo notevolissimo come cervello!! Sul serio? Perchè uno che dovrebbe fare il poeta anche nella vita dovrebbe palesemente criticare le donne così, perchè una donna che si massacra le sopracciglia è un'oca senza cervello e sicuramente (anche se miracolosamente non viene detto) troia mentre una con una foresta tropicale per sopracciglia con tanto di scimmiette appese è intelligente? Cosa lo stabilisce? Perchè una donna non può rendersi bella senza essere additata anche dal barbone/poeta Giacomo? Perchè?

 

Quante citazioni vi servono per capire quanto sia merdaviglioso questo libro? Devo tirare fuori la citazionona che tutti i poeti veri si sognano!!

 

"L’aerocessofobia è la paura che mentre sei lì che pisci in un cesso a diecimila metri, il cesso si stacca dal velivolo e tu vedi la tua piscia che sale – avete presente, tipo assenza di gravità – e tu ti schianti al suolo dentro un cesso che si accartoccia sul tuo povero corpo indifeso."

 

Si commenta da sola.. davvero.... questa è la cosa migliore che ti veniva in mente per riempire e allungare il brodo perchè si il brodo è allungato e metà libro potrebbe essere mutilato, tagliato o peggio che nessuno se ne accorgerebbe!!

 

Vogliamo parlare degli uomini con lo stomaco in perene stress da birra e pizza surgelata? Perchè gli uomini per questo "scrittore" devono essere tutti coglioni? Perchè? Come dovrei ridere per un affermazione del genere? Dovrei semmai piangere perchè ci sono ancora uomini senza cervello e pollice opponibile che non riescono neanche a prendere il telefono e usare Just It per evitare di mangiare la pizza e la birra?

 

Cosa? Non state capendo perchè salto da un punto all'altro e analizzo cose a caso? Non c'è nulla di strano in quanto seguo esattamente lo stile di questo libro perchè no, scrivere dall'inizio alla fine la storia d'amore con il culo Agata era troppo mainstream meglio scrivere metà libro di aneddoti, uno più stupido dell'altro, perchè a noi interessa ad esempio moltissimo del rapporto tra lo sfigato e la madre, tantissimo proprio, oppure dei suoi incontri di poesia SENZA poesie e anche qui, che nervoso è? L'autore è un poeta, non ho mai letto nulla di lui e visto questo libro... non ci tengo che come minimo mi ritrovo una poesia del tipo "Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai in un cesso oscuro che la carta igenica era finita" COME MINIMO quindi non indago oltre ma cazzo UNA poesia ce la vuoi mettere? No lui descrive ste poesie anche nella parte dell'incontro ci racconta le poesie lui... ma che poeta sei? Il barbone sotto casa mia è più poeta di sto Giacomo mi sa -.-

 

Questo "libro" mi ha sfibrato, mentalmente e fisicamente, sono arrivata a SALTARE LE PAGINE, mi vergogno come una ladra, neanche avessi sequestrato un neonato dalle braccia della madre ma ho saltato le pagine perchè non ce la facevo più, gli aneddoti li ho saltati e me ne vergogno, ho tradito il motto del lettore di leggere TUTTO anche le virgole ma non ce la facevo, questo libro non è brutto... di più... è la trasposizione su carta di Colorado Cafè e Zelig messi insieme, quella comicità becera e triste che fa ridere al pari del "Tirami il dito e scorreggio oh oh oh oh oh"

Questo libro è scritto male, peggio di questa mia recensone, venti volte peggio è tutto un "infatti, cioè, comunque, magari" è scritto come si mangia e un POETA che scrive così da cane non lo accetto, che io abbia più rispetto del mio cane che di un poeta è un conto , tutti sanno quello che penso dei poeti ma non è questa la seda per descrivere il mio scetticismo verso questa "carriera" (??) ma che questo poeta che dovrebbe elevarsi e avere uno stile e un linguaggio un minimo forbito scriva come uno scaricatore di porto non lo accetto, è il caso di dirlo "Maria, io esco!!"

 

Se non credete al mio sclero e parola riporterò solo per voi e perchè sono buona solo alcune delle citazioni dei primi capitoli, purtropp non tantissime in quanto il mio ebook reader si è bloccato e ha deciso di non permettermi sottolineature per motivi oscuri ed inoltre da un certo punto in poi mi è anche passata la voglia di appuntarmi cose

 

"Non vedrò Agata per i successivi 25 anni. Non è vero, è colpa di quel cazzone di Paul Auster, chè sto leggendo la sua opera omnia e mi influenza. Lui a un certo punto tipicamente se ne esce così, che c'è un personaggio e bam! Lo fa scomparire così come è apparso che uno ci resta male"

 

Tipicamente? Bam? Perchè non bum bum già che ci siamo e vogliamo fare versi a caso, scomodiamo altre onomatopee già che ci siamo!!

 

"Io quell'ora e mezza di volo vorrei durasse all'infinito. Anche se poi mi scapperebbe da pisciare e sarebbero guai"

 

.... ah già.... l'aerocessofobia.... ah ah ah ah.....

 

"Vuoi un caffè?"

"Mamma sai che io non bevo il caffè, mamma tu nin sei mia mamma sei un ultracorpo e stanotte mi vuoi fare diventare un ultracorpo quando dormo nella mia camera di bambino, ti ho smascherato!"

 

Che cazzo significa sta cosa? Ditemelo voi vi prego.... cos'è ha la madre aliena? La svolta sci-fi abbiamo ora? Ma MAGARI, scoprire la madre aliena... quello si che sarebbe stato bello ed interessanre...

 

Se ci pensi mio inesperto giovane, inetto amico è una gran boiata essere lì con questa bellina che vuol da te esser baciata e tu non la baci e poi venite entrambi inondati di amarezza: tu perchè sei un minchione, lei perchè si sente non voluta. Per concludere, mio caro, giovane, inesperto e minchione amico [...] quando ti trovi lì, nell'imbarazz, dille "Senti, ho l'esaltante sensazione che tu voglia da me esser baciata, e la cosa pazzesca è che anche io desidero sopra ogni altra cosa al mondo baciarti, dunque ora io ti bacerò" Poi la baci. Questa tecnica, che è la migliore al mondo si chiama "avviso di bacio" Il quando insomma hai tu da deciderlo. Ma per dio, fai in fretta. Al limite ti pigli un pugno

 

 

Ma wow! Baciamo le donne contro la loro volontà perchè pensiamo che forse vogliono essere baciate!! Ma certo!!! Perchè non le portiamo in qualche vicolo e le prendiamo con la forza già che ci siamo? Tanto possiamo mettere l' "Avviso di scopata" e a massimo ti becchi una denuncia no? Ok ok è un caso estremo e ho esagerato ma cavolo, davvero questa è la soluzione? Dire a una donna ti bacio e non darle il tempo di mandarti affanculo? Sul serio? Questo discorso lo posso applicare con prepotenza a tutto. "ops ho preso la tua merenda perchè sentivo che tu volevi farmea mangiare, ops ti ho preso il posto perchè sentivo che volevi lasciarmelo, ops ti ho bruciato la cena perchè sentivo che volevi provarla diversa"

 

Insomma potrei continuare per ore, anni e secoli a cercare "citazioni" orride ma... non ne vale la pena, come non vale la pena leggere questo libro, perchè allora me la prendo? Perchè questo libro è VENDUTO, non lo trovi in omaggio con le patatine o su Wattpad che è gratis e lo leggi a tuo rischio e pericolo e amen... NO è a pagamento a 7 e 17 euro? Vi sembra poco? Pensate che con 2,90 in più potete avere il libro del RE, il grande King o comunque di altri scrittori e non poeti o anche di poeti se li amate.

Detto questo no, non voglio insultare in alcun modo l'autore perchè semplicemente non lo conosco, posso dire che trovo stupido il mestiere di poeta? Si! Ma ognuno ha il suo lavoro e se vuole fare il poeta che faccia il poeta, non è un problema e se ci sono folli disposti ad andare a sentire poesie, contenti loro contenti tutti ma quando uno scrive un romanzo, il primo romanzo dell'ultimo dei poeti beh... non si può stare zitti con tutta la "simpatia" che si possa avere per lo scrittore, ci sono libri che aspettano anni di essere pubblicati, ragazzi che scrivono bene e non riescono perchè la Rizzoli deve pubblicare il poeta estinto.... #NoComment

Quindi al solito, se avete amato il libro, siete sposati o volete sposarvi Catalano NON prendetela, fate un respiro profondo e rileggete il suo libro (se avete il coraggio....)

Vi mando un saluto e al prossimo Libro di merda :P