Recensione - Le regole di Hibiki di Cristiano Pedrini

— feeling love
Le regole di Hibiki (Auto da fe) - Cristiano Pedrini

Le regole di Hibiki è il classico libro giusto, arrivato al momento giusto, una lettura dolce e simpatica che mi ha intrattenuto in una serata storta. La storia di per se è molto semplice, un ragazzo diciottenne di nome Hibiki rimasto orfano deve occuparsi del fratello dodicenne Owen e per farlo non esita, dopo aver rinunciato ai suoi studi, a prostituirsi cercando di guadagnare quel poco per mantenere il fratellino, nel momento in cui il fratello lo convince a rinunciare ai soldi facili il giovane inizia a lavorare come fattorino presso uno studio legale e l'incontro con Chris, giovane avvocato generoso, onesto e dolcissimo cambierà per sempre la vita dei due fratelli, una favola dolce e romantica, zuccherosa al punto giusto e ben scritta. Questo libretto per quanto semplice mi è piaciuto molto, mi ha ricordato un po' la favola di Cenerentola facendomi venire subito in mente Cinder di Marie Sexton, racconto che ai tempi avevo adorato, la dolcezza che traspare in questo piccolo volume, la descrizione dei personaggi principali (e non), e la storia semplice e forse un po' banale ma ben scritta e sempre interessante mi hanno spinto a dare ben 5 stelline.

Un racconto M/M che consiglio a tutti quelli che sono alla ricerca di una lettura dolce e non troppo impegnativa, utilissima come lettura estiva sotto l'ombrellone o da fare in inverno, sotto le coperte, bevendo una tisana calda.