Bruto - Kim Fielding, Stella Mattioli
"“Co-co… cosa… s-st… stai… fa-face…ndo?” Le catene di Gray non gi permettevano di raggiungere le sbarre della cella, ma avanzò quanto poté, come per unirsi a Bruto.
“Sto… studiando le lettere. Ci provo. Non sono molto bravo.”
“Pe-pe-perché?”
“Perché sono goffo e stupido e…”
“No! Pe-per…ché vu-vuoi… stu-stu…diarle?”
“Me lo chiedono tutti. L’altro giorno sono andato a fare una passeggiata, e ho visto una libreria. Centinaia… no, migliaia di libri. Era come se ognuno di essi racchiudesse un segreto. Credo di voler vedere qualcuno di quei segreti.”
"