Tre d'amore e di guai (Graffi, fusa e felini Vol. 1) - M.A. Church, Emanuela Cardarelli

Sinceramente... ci sono rimasta molto male. Questo libro mi era sembrato fin da subito molto interessante, con una trama originale, dolce e se ben sviluppata poteva essere anche profonda e portare a riflessioni invece... nulla del genere! Purtroppo la maggior parte del romanzo, come minimo il 70%, è occupato da scene erotiche tra i 3 protagonisti, nulla di pesante o insopportabile essendo descritte molto bene peccato che questo impedisca quasi completamente di dedicarsi ad altro. La trama di fatto non viene portata molto avanti se non per l'ultima parte del romanzo. Nella parte finale troviamo infatti un accenno di trama con Kirk in pericolo perchè minacciato da un individuo misterioso, questo dettaglio poteva essere carino e se introdotto PRIMA poteva anche permettere di sviluppare una storia più profonda, Kirk è un umano e si poteva affrontare le differenze tra un umano e dei mutaforme invece di limitarsi a descrivere due episodi di intolleranza in due paginette scarse, introdurre un punto di contatto tra i 3 protagonisti che nonostante siano compagni di fatto sono estranei, Kirk quasi non conosce i suoi compagni e vederlo flirtare allegramente o preoccuparsi per appena tre secondi prima di buttarsi tra le braccia dei due beh... non è il massimo! Kirk è umano e come ogni essere umano dovrebbe avere dubbi, paure, speranze, non si può ridurre tutto a una pagina di piagnisteo in cui lui racconta i suoi drammi e poi portarlo a pensare "Ah ok, loro mi hanno detto che mi amano e allora sarà così", un personaggio come Kirk che si piange addosso ed è insicuro nell'anima non può cambiare così di botto, non si può passare in tre secondi in amici/ innamorati, un Kirk insicuro, più volubile sui suoi sentimenti avrebbe giovato al romanzo donandogli almeno un minimo di spessore.
L'aggressione di Kirk quindi poteva essere introdotta prima e portare a riflessioni più importanti, spunti per sviluppare il rapporto tra i 3, approfondire il background dei protagonisti, alla fine noi sapiamo a grandi linee chi è Kirk ma quasi nulla di Dolf e Tal, se non che sono mutaforme e fanno parte della colonia felina e poche cose del loro lavoro, punto, inserire qualche flashback dei due, magari del loro incontro non sarebbe stato male, Dolf e Tal sono compagni da anni ormai e avrei voluto saperne di più su di loro, sul primo incontro e amore, lo stesso Kirk avrebbe dovuto chiedere di più, interessarsi a loro, si poteva poi introdurre personaggi secondari legati alla vicenda o a episodi di intolleranza, si capisce che gli umani non sono amati dai mutaforme perchè mal visti, troppo ignoranti e pieni di pregiudizi introdurre un personaggio vittima dell'ignoranza umana avrebbe permesso di donare un punto di vista alternativo alla vicenda invece.... tutto viene chiuso nel giro di 2 capitoletti in croce, una indagine fatta così a caso, nessun punto importante, nessuna scena importante e giusto per non farci mancare nulla, il colmo dei colpi, l'aggressore è la persona più anonima del mondo, roba che quando leggi non ci credi e vorresti far schiantare l'ebook reader contro il muro per il nervoso. Non dirò il nome ma non è possibile che mr anonimo sia un potenziale killer, così a caso e con una motivazione che non sta in cielo nè in terra!!!
In definitiva mi sono sentita un po' presa in giro, la lettura è molto scorrevole e senza troppe pretese e sicuramente non è un'agonia finire il libro (a differenza di altri romanzi) ma il tutto è sviluppato in modo così "superficiale" che dopo aver finito di leggere mi è solo rimasto l'amaro in bocca.
Non mi sento di consigliarlo e in caso iniziatelo solo se cercate un romanzo erotico perchè se cercate una trama come si deve siete nel posto sbagliato, purtroppo.