Flower - Elizabeth Craft, Shea Olsen

Per me è stata una delusione. La vicenda era partita molto bene e la storia seppur non originalissima mi sembrava interessante, il protagonista maschile era diverso dai soliti da Young adult/New adult e la sua delicatezza nel corteggiare Charlotte, il suo non essere ossessivo come uno stalker psicopatico mi avevano fatto ben sperare di ritrovarmi di fronte a qualcosa di nuovo e non la solita storiella da due soldi, peccato che queste mie belle aspettative siano miseramente crollate... già a metà libro tutto si è rovinato. Tate dapprima carino è dolcissimo si è trasformato in uno psicopatico, mezzo bipolare, oscillando tra il "Devo allontanarti da me" e il "Non lasciarmi ti prego ti ammmooo" ok, non proprio così ma che un protagonista cinque secondi prima molli la tizia e due secondi dopo la stalkeri pentendosi del suo gesto non è normalissimo almeno nel mio standard di normalità (che non è già molto alto)
La storia in poco tempo va alla deriva, tolto il protagonista maschile che si riscopre traumatizzato dalla vita e dal passato ovviamente e banalmente drammatico (perché a noi lettrici il tizio con genitori amorevoli e una vita nella media non piace a quanto pare) rimane lei... Charlotte che in un primo momento con i suoi pensieri convinti e sicuri "Non mi innamorerò e seguirò le mie passioni" mi aveva impressionata e fatto incrociare le dita peccato che si trasformi da monaca di Monza in una... rincoglionita, ossessionata dal sesso e dal farsi il figone di turno tanto da arrivare a pensare di abbandonare gli studi e le sue passioni pur di stare con lui passando sopra tutti i suoi buoni propositi e rischiando di rovinare quello che duramente ha costruito negli anni e con molta fatica. Capisco l'importanza di mettere l'amore al primo posto ma leggere di queste protagoniste che appena hanno di fronte un bel ragazzo non ragionano e buttano quasi all'aria la loro vita mi fa sempre un certo effetto e non positivo purtroppo. Se ai due pessimi soggetti aggiungiamo la storiella tira e molla senza troppi colpi di scena potete immaginare, l'unico colpo di scena nel libro lo abbiamo di fatto nel finale, uno banalissimo e scontato e usato come escamotage per creare un po' di ansia e anche lì... ci sta ma non puoi ridurre il tutto in 2 paginette scarse! Vuoi creare un dramma? Almeno dedicagli una decina di pagine con il prima e dopo, qualcosa, non una botta e via così... tanto per avere la scusa di riavvicinare i due polli! A fare crollare il tutto, il poco salvabile ci pensa il finale vero e proprio. Avete presente quei momenti in cui nonostante amate gli happy ending con tutta l'anima vi rendete conto che quella storia non può avere un finale positivo perché perderebbe di significato? Ecco è il caso di Flower, si arriva nelle ultime pagine a quello che dovrebbe essere il giusto finale, due persone che si conoscono, amano e poi si lasciano dopo essere cresciute, maturate, aver fatto esperienze di vita, è così, è la vita, succede e invece no... facciamoli rimettere insieme togliendo anche l'unico sprazzo di dignità alla storia tanto l'amore deve vincere sempre!!
Insomma... che delusione... a un certo punto mi pareva di leggere una fan fiction, scritta bene e scorrevole certo ma pur sempre una fan fiction, probabilmente se l'avessi letta su Wattpad non ci sarei rimasta troppo male ma dopo aver preso un romanzo, averlo messo in lista e ricevuto come regalo (fortunatamente), dopo che sono stati spesi soldi dietro che potevano essere spesi per altro, mi ha disturbato. Non mi sento di consigliarvelo, il voto finale è 2 stelline e mezza... seriamente, non credo valga la pena, ci sono romanzi scritti meglio, con personaggi migliori e intrecci più intriganti di questo, per quanto mi riguarda non vale spenderci tempo e soldi