Amore, malintesi e... zombie! - Arianna Di Luna

Eh... wow... non so di preciso cosa dire se non... "Che è successo all'autrice?!" Seriamente la storia è iniziata davvero bene, forse un po' scontata ma bene, protagonista femminile simpatica e irritante al punto giusto, protagonista maschile sfigato, sexy e adorabile al punto giusto, apocalisse zombie, citazioni al mondo nerd e non, situazioni buffe e divertenti e siparietti da "coppietta sposata" insomma... perfetto così carino e adorabile da meritare 5 stelline ed è rimasto perfetto fino al 70% momento nel quale mi chiedo cosa sia successo all'autrice, forse si è fumata una canna o è stata sostituita da un cyborg in pieno trip di LSD perché succede il delirio, vengono presentati nuovi personaggi completamente a caso e... inutili tra cui il signor Cretino copia della Lidl di Christian Grey che dovrebbe rappresentare il prototipo ideale iniziale di Amanda ma serve solo a irritare gli animi e basta, c'è finalmente l'arrivo del famoso Charlie o meglio Charlotte irritante quanto due mr Cretino fusi in un solo corpo, scienziati che fanno esperimenti... boh e un finale.... doppiamente boh con un happy ending scontatissimo. Seriamente, che è successo? Perché rovinare una storia che era riuscita per metà libro a prendere, scorrevole e simpatica con una punta di erotismo che non gusta mai, volendo ficcare a forza una "trama" finale e cose a caso? Non conveniva piuttosto ridurre la storia a una novella? Oppure già che siamo in ballo concludere e fare una duologia affrontando la trama degli ultimi capitoli invece che in 20 paginette striminzite in un libro a parte anche più decente? Dando così l'opportunità di scoprire il rapporto tra Amanda e Steve un po' alla volta e regalandoci altri momenti spassosi? Purtroppo non capisco cosa sia successo, sembra che l'autrice ad un certo punto avesse fretta di concludere e non sapesse come fare abbia deciso nel dubbio di ficcare a forza tutto quello che le veniva in mente in modo confuso e... triste. Il risultato è sfortunatamente pessimo e rovina di fatto un libro che avrebbe potuto per simpatia, citazioni nerd e "originalità" prendersi 5 stelline, purtroppo il voto è calato a 3 stelline e mezza... un vero peccato, rimane comunque una lettura simpatica che, finale a parte, vi strapperà qualche risata