Quando tutto il mondo dorme - J.A.  Rock , Lisa  Henry, Raffaella  Arnaldi
"Il messaggio diceva: Ciao, Bel. Sono Daniel. Oggi mi sento il più coraggioso figlio di puttana di Logan. Volevo dirti che mi dispiace, grazie di tutto.Bel fissò accigliato lo schermo, colto da un senso di inquietudine. Non c’era niente di palesemente sbagliato in quelle parole, solo che…Grazie di tutto.Una cosa che si diceva quando si andava via.Oggi mi sento il più coraggioso figlio di puttana di Logan. Perché “oggi”? Mi dispiace. Un pensiero fosco gli aleggiava nella mente, ma lui non volle esaminarlo troppo a fondo. Impossibile. No, cazzo. Il giorno prima, Daniel si era fatto del male. Passava un brutto momento, e se pensava che Bel lo stesse respingendo… Non lo farebbe. Non si toglierebbe la vita, cazzo. È troppo intelligente per farlo.Guardò di nuovo lo schermo. Grazie di tutto. Bel compose il numero di Daniel e accostò il telefono all’orecchio. Chiuse gli occhi e pregò ascoltandolo squillare. Pregò veramente, per la prima volta da anni. Nessuna risposta. Digitò: Vengo subito da te. Aspettami."