Quando tutto il mondo dorme - J.A.  Rock , Lisa  Henry, Raffaella  Arnaldi
"Daniel gli faceva sembrare Logan più piccola che mai. Entrambi avevano bisogno di essere liberi. Ma dove potevano andarsene? Mio zio dice che può farmi trasferire. Quindi prepara i bagagli e cercheremo di far funzionare questa relazione da qualche altra parte. Alla fine riuscì a dire solo: «Clayton non ne vale la pena.» «Non volevo ucciderlo. Solo fargli il culo di brutto, in modo che sapesse cosa si prova. Così mi avrebbe lasciato in pace.»«E se ti avesse ucciso lui? Ci è andato molto vicino, no?»«Ha giocato sporco.» Bel percepiva la rabbia nella sua voce. «Aveva detto che se avessi vinto non mi avrebbe più dato fastidio. Ma non era destinata a essere una lotta alla pari.» Daniel piegò la testa all’indietro e fissò il soffitto. «Forse lo sapevo già in partenza.» «E ci sei andato comunque.» L’agente alzò la mano. «Ma cosa devo fare io con te?» Daniel non si mosse. «Mollarmi, immagino.» Bel trovò la sua mano sotto le lenzuola, la tirò fuori e intrecciò le dita alle sue. «Non sei bravo ad ascoltare. Ricordi che ti ho detto che non è finita?»Lui deglutì un paio di volte. «Perché no? Non ti renderò mai felice. Continuo a fare casini.» «Mi rendi già felice. E anche io ho in programma di fare casini. Quindi, se vuoi compagnia, l’avrai.» Daniel scrollò la testa. «Inizio a pensare di non essere io quello pazzo»
"