Alla ricerca di Zach - Rowan Speedwell, Niccolò Cortelazzo
"“Non volevo che mi lasciassi andare. Volevo che mi baciassi. Volevo fare tutto quello che abbiamo fatto – eccetto l'attacco di panico e il pugno sul naso, quelli non sono stati granché divertenti. Ma tutto il resto… Cristo, Taff, svegliarmi accanto a te è stata la miglior sensazione che abbia mai provato in vita mia.” Zach strinse lo schienale della sedia davanti a lui. Dovette sforzarsi, per trovare il coraggio di sollevare lo sguardo e incontrare i solenni occhi scuri di David. “Ho mentito, ieri, quando ho detto che non ti volevo. Ti voglio. Ti voglio così tanto che mi sta uccidendo. Ma io non sono ciò che tu vuoi – non posso essere ciò che vuoi. Dio, sei così bello che potresti avere chiunque volessi. Perché vorresti stare con qualcuno così fottuto, dentro e fuori, come me?”
“Forse perché ti amo?”
Le parole aleggiarono nell'aria tra di loro. David attese la risposta di Zach, perfettamente immobile, senza nemmeno respirare.
Zach ebbe come la sensazione che tutto l'ossigeno presente nella stanza fosse stato aspirato. Boccheggiò, senza fiato. “Cazzo,” mormorò.
Ogni espressione scomparve dal viso di David. Sedette di nuovo e di nuovo aprì il giornale. “Già,” disse con voce piatta, senza guardare Zach, “mi aspettavo qualcosa del genere. Non ti preoccupare – non ho intenzione di insistere.”"