Alla ricerca di Zach - Rowan Speedwell, Niccolò Cortelazzo
"“Loro pensano che io sia ancora un bambino. Pensano che se faranno abbastanza attenzione, nulla mi farà mai del male. Ma non sono più un bambino. Potrò anche essere ritardato, ma non sono giovane. Non voglio che David mi protegga. Quello che voglio… Non sono ancora sicuro di cosa voglia da lui, ma di certo non questo. Ma lui lo vuole. Lui lo vuole. E mi sento al sicuro con lui, e questo non va bene”.
“Perché dici così?”
“Perché nessuno è mai davvero al sicuro. Nessuno ha il diritto di sentirsi al sicuro, perché chiunque può perdere tutto, in qualsiasi momento. David mi fa sentire al sicuro, e questo fa sì che non mi senta più al sicuro.” Zach scattò dalla sua poltrona e prese a camminare per la stanza. “Lo so, è stupido. Ma non voglio sentirmi così. Non posso più permettermi di sentirmi così. Se abbasso la guardia, cosa succederà quando non sarò più al sicuro? Non sarò pronto. Non sarò preparato.”
“Sarai vulnerabile,” disse il dottor Barrett.
“Esatto! E non posso permettermelo. Non posso.”
“Zach, essere vulnerabile fa parte dell'essere umani.”
“Allora non voglio essere umano""