Alla ricerca di Zach - Rowan Speedwell, Niccolò Cortelazzo
"“È fantastico. Non solo perché penso che tu possa farcela, e con ottimi risultati, ma perché ti sei rialzato. Stai riprendendo il controllo della tua vita, invece di lasciare che quel bastardo continui a controllarla dalla tomba.” Prese la mano di Zach nella sua. “A volte vorrei che fossi stato tu a uccidere Esteban, invece di Pritzger e dei suoi uomini. Solo perché meriti di prenderti questa rivincita su di lui. Ma, a pensarci meglio, è meglio che tu non l'abbia fatto. Perché, vedi, farlo ti avrebbe… Non so, danneggiato. Mi capisci, no? Ti avrebbe lasciato più cicatrici nell'anima di quante ne hai sul corpo. Non riesco a immaginare cosa si proverebbe a uccidere qualcuno, ma dev'essere fottutamente orribile, anche se odi quel tizio. Anche se quel tizio ha tentato di distruggerti come ha fatto lui. Ma qualche volta mi sembra che tu abbia la sensazione che, non avendolo ucciso, tu abbia lasciato qualcosa di incompiuto. Quello che stai facendo adesso, però, è così bello, perché significa che stai riacquistando il controllo. È come se stessi uccidendo Esteban, senza averlo effettivamente fatto.” David osservò il viso di Zach, improvvisamente ripiegatosi su se stesso. “Mi dispiace. Non volevo ricordarti tutta quella roba. Ma è positivo, capisci? Stai voltando pagina.”"